Sitemap
The coats of arms of the Popes Pages on a specific Pope An 1852 map of Rome by P. Letarouilly Filippo Juvarra's drawings of the finest coats of arms XVIIIth century Rome in the 10 Books of Giuseppe Vasi - Le Magnificenze di Roma Antica e Moderna Visit Rome in 8 days! A 1781 map of Rome by G. Vasi The Grand View of Rome by G. Vasi Pages on the Venetian Fortresses, the Walls of Constantinople and many other topics Visit the Roman countryside following the steps of Ferdinand Gregorovius My Guestbooks A detailed index of my websites

Map of Tino Siro (Syros)

Date fondamentali:
1204: l'impero Bizantino viene diviso tra i capi della Quarta Crociata dopo la conquista di Costantinopoli, ma le isole dell'Egeo cadono rapidamente direttamente o indirettamente nelle mani di Venezia: Siro entrò a far parte del Ducato dell'Arcipelago fondato da Marco Sanudo a Nasso nel 1207.
1566: Gli Ottomani si fanno cedere l'isola da Jacopo IV Crispo ultimo Duca di Nasso
1645-69: Durante la Guerra di Candia i Veneziani controllarono per lunghi periodi le Cicladi inclusa Siro

Siro è una piccola isola che acquisì importanza nei primi anni dell'Ottocento quando vi trovarono rifugio profughi da Chios che vi fondarono Ermoupolis che in breve tempo divenne il porto più importante, non solo delle Cicladi, ma dell'intero appena costituito Regno di Grecia. In seguito questo ruolo venne svolto dal Pireo ed Ermoupolis venne tagliata fuori dalle principali rotte. Essa è oggi il centro amministrativo delle Cicladi e da essa partono i traghetti per le isole più piccole.

View of Ermoupolis
Veduta delle due città: (a sinistra) Ano Syros e (a destra) Vrondado

Arrivando a Siro il viaggiatore è colpito dalla visione di due piccole colline con in cima una chiesa: esse forniscono una chiave di interpretazione della storia dell'isola: Ano Syros (Siro Alta) sulla collina più lontana dal porto è la vecchia città di origine veneziana, mentre la chiesa con la cupola azzurra sull'altra collina (Vrondado) è la cattedrale ortodossa di Ermoupolis.

Ano Syros
Ano Syros

Ano Syros fa parte amministrativamente di Ermoupolis, ma conserva ancora l'aspetto che aveva nelle stampe del Settecento.

Gates
Punti di accesso e residenza dei signori di Siro

Nonostante alcuni cambiamenti intervenuti sopratutto nella parte bassa della città vecchia si arriva alla parte più alta dove risiedevano i signori di Siro attraverso un numero limitato di accessi: la stretta apertura che conduce alla cattedrale è stata giustamente chiamata Termopili, la gola dove nel 480 AC i Greci fermarono l'avanzata dei Persiani.

View from the back
La parte nascosta di Ano Syros e un mulino a vento

La parte nascosta di Ano Syros è completamente diversa da quella che si vede dal porto: la pendenza è così forte che non vi sono quasi edifici: sul crinale della collina vi sono alcuni mulini a vento che sfruttano il meltemi, la tramontana dell'Egeo.

Monastery
Una chiesa dall'evidente architettura italiana e lo stemma di un cardinale (francescano) residente a Siro

Siro è (era) chiamata l'isola del Papa, perchè i suoi abitanti prima dell'arrivo dei profughi da Chios erano quasi tutti cattolici, un retaggio della lunga presenza veneziana, che perdurò anche quando la sovranità formale sull'isola passò agli Ottomani. Gesuiti, Cappuccini ed altri ordini monastici erano presenti a Siro: l'architettura delle loro chiese è chiaramente ispirata a quella italiana.

In the cathedral
Nella cattedrale cattolica: una iscrizione relativa ad un anno giubilare, una madonna molto Italiana ed un ritratto di Giovanni Battista Russin, vescovo di Siro e Milo tra il 1800 ed il 1824

Siro assieme a Milo costituisce una diocesi e circa il 20% della popolazione dell'isola è cattolico. Una seconda diocesi raggruppa i cattolici di Andro, Tino, Nasso e Micono.

In the streets of Ano Syros
In giro per Ano Syros

Ermoupolis

I profughi che fondarono Ermoupolis dedicarono la nuova città a Hermes, il dio della mitologia greca che era considerato il patrono del commercio (forse perchè era anche il patrono dei ladri). Ermoupolis si sviluppò così rapidamente che ad un certo punto fu proposta comecapitale della Grecia: gli armatori di Ermoupolis costruirono le loro residenze su un tratto di costa affacciato sul mare chiamato Vaporia con riferimento alle navi a vapore.

Ermoupolis
Ermoupolis: la strada che porta alla piazza principale e dettagli dei palazzi a Vaporia